In direzione sud, a soli dieci minuti, si incontra il suggestivo borgo di Santa Lucia, altro caratteristico villaggio di pescatori originari dell’isola di Ponza, fondato attorno a una torre aragonese del XVI secolo. Ed è proprio la torre aragonese (datata intorno al XVII secolo), che qui come in altre splendide località del nord Sardegna, rende unico il panorama. E’ affascinante all’alba e magico al tramonto.

A SPASSO PER IL BORGO

Il caratteristico centro abitato è costituito da piccole casette basse e colorate, e tutt’intorno una ricca pineta meta di camperisti e visitatori che vogliono godere di un momento di vero relax. Qui il tempo sembra essersi fermato. La spiaggia è stupenda, anche qui le caratteristiche principali sono la sabbia, bianca e finissima e un mare limpido e cristallino dal quale si scorge in lontananza il maestoso Castello della Fava (Comune di Posada).

LA SAGRA DEL PESCE

Santa Lucia è famosa anche per un’importante sagra del pesce che si svolge, con grande afflusso di visitatori, da oltre 15 anni nel mese di settembre (tra la 1° e la seconda settimana). Il comitato di Santa Lucia ogni anno con grande impegno ed entusiasmo organizza questa sagra che è diventata parte di un circuito più ampio e strutturato, il Santa Lucia Festival, che racchiude in se eventi, mostre fotografiche, esposizioni, concerti, spettacoli tradizionali oltre naturalmente alla degustazione dell’ottimo pesce. Gli stand sono dislocati tra la piazza della torre ed il lungomare.