San Salvatore è un luogo unico, assolutamente da non perdere!!! Dista solamente 8 chilometri da Cabras (SP6) lungo la strada per la bellissima spiaggia di Is Arutas. E’ il luogo dove arrivano i curridori della Corsa degli Scalzi.

San Salvatore sembra essere in tutto e per tutto il set di un vecchio film western. E in effetti lo fu.
Tra le vecchie case, vennero realizzati un finto pozzo, riadattata una grande casa che assunse le sembianze di un saloon e persino un finto patibolo per le impiccagioni. Qua è stato girato il film western ‘Giarrettiera colt’ (1968). A causa dei costi troppo elevati il borgo/set fu piano piano abbandonato e depredato.

Oggi il saloon non esiste più ma quel fascino rimane immutato, sospeso tra passato e presente. Una volta arrivati a San Salvatore ci si immerge in un’atmosfera davvero surreale. Sas cumbessias, piccole e disadorne abitazioni edificate a fine XVII secolo ancora esistenti, sembrano voler parlare al visitatore e lasciano libero spazio all’immaginazione.

L’aspetto attuale risale del borgo alla dominio spagnolo e a questo deve anche il nome.

La chiesa è sorta verso la fine del XVIII secolo. Di grande valore storico-culturale è l’ipogeo al quale si accede mediante una stretta scalinata,per giungere in un andito con ai lati due camere rettangolari coperte con volte a botte. Nel pavimento si trova un pozzo le cui acque – ritenute medicali – costituiscono il punto di partenza del culto. Dalla rotonda si accede ad altri tre vani; al centro del pavimento è aperto un pozzo circolare con un betilo nuragico. Sulle pareti di quasi tutti i vani, numerose immagini, segni di scrittura, vere e proprie scene con soggetti diversi.